Meek Mill ha negato il nuovo processo dal giudice Brinkley

07:43 PT - L'avvocato di Meek, Joe Tacopina, dice a TMZ: 'Il giudice Brinkley ha chiarito durante l'udienza del 18 giugno che aveva già deciso la questione. Continuiamo a credere che questo errore giudiziario sarà corretto dopo un'ulteriore revisione e che la fiducia del pubblico in sarà ripristinata l'imparzialità del sistema giudiziario in Pennsylvania'.

Mulino mite NON riceverà un nuovo processo -- Giudice Genece Brinkley ha annullato la sua mozione, nonostante i pubblici ministeri abbiano riconosciuto che dovrebbe ottenerne uno.

Brinkley ha emesso la sua sentenza sbalorditiva lunedì, dicendo: 'Dopo un'approfondita revisione del record, della storia del tribunale, delle note di testimonianza e delle prove presentate all'udienza probatoria, questa corte con la presente nega la petizione dell'imputato per il sollievo della PCRA poiché l'imputato non è riuscito a soddisfare la sua onere della prova.'

È scioccante perché anche il D.A. più volte affermato Meek ha meritato un nuovo processo perché il suo agente di arresto - l'unico testimone nel processo di Meek del 2008 - è al centro di un'enorme Philadelphia scandalo della corruzione della polizia .

Nella sua sentenza, il giudice sostanzialmente respinge l'idea che il poliziotto che ha arrestato Meek, l'agente Graham, sia davvero sporco perché il collega che lo ha dito non è credibile. In altre parole, Graham non può essere sporco perché un altro poliziotto sporco ha detto che lo è. Respinge anche il fatto che Graham abbia fallito un test del poligrafo sull'intascare denaro.

Il giudice Brinkley ha aggiunto ... anche SE credi che Graham fosse un poliziotto sporco, crede che NON avrebbe cambiato il verdetto di colpevolezza della giuria nel 2008.

Ricorderete... la Corte Suprema dell'Ap ha rilasciato Meek su cauzione ad aprile, dal suo 2-4 anni di reclusione , in attesa dell'udienza per un nuovo processo.

Se nient'altro, Brinkley è stato coerente , ma è un gioco da ragazzi: la squadra di Meek farà appello contro quest'ultima sentenza.




Fonte